Cabtutela.it

Come far crescere il calcio femminile, quanto a qualità e aderenti? Si è discusso di questo nella riunione a Roma del Dipartimento calcio femminile Lnd, allargato alle società del centro sud. Hanno partecipato il Vice Presidente della Lega Nazionale Dilettanti con delega al calcio femminile Sandro Morgana, la Coordinatrice e il Segretario del Dipartimento CF LND, la barese Alessandra Signorile e Patrizia Cottini. Ventiquattro le società presenti.\r\n\r\nIl punto di Sandro Morgana\r\n\r\n”Tutto ciò che avevamo promesso come Dipartimento lo abbiamo fatto. In così poco tempo abbiamo messo dei puntelli fondamentali assicurando certezze alle società. Abbiamo abbattuto il costo delle iscrizioni ai sodalizi, riformato i campionati rendendo più agile e funzionale l’aspetto nazionale creando un cuscinetto interregionale che coinvolga tutti i comitati della Lega nazionale dilettanti. Infine abbiamo redatto un progetto di sviluppo condiviso che porteremo al vaglio della Figc. Puntiamo sulla continuità, su una cabina di regia e appunto su un progetto chiaro pensando a un calcio femminile fatto di partecipazione e solidarietà”.\r\n\r\nLa barese Signorile: “Il calcio femminile nelle scuole”\r\n\r\nLa coordinatrice del Dipartimento Alessandra Signorile ha un progetto chiaro: “Renderemo il calcio accessibile alle ragazze come ai ragazzi entrando nelle scuole con proposte funzionali. Stringeremo accordi di collaborazione con il calcio maschile puntando anche a un restyling dell’immagine di questo sport. Daremo un supporto fattivo a tutte quelle società protagoniste di iniziative di largo respiro”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui