Cabtutela.it
aqp.it
ferrovieappulolucane.it

Sempre più persone scelgono di vendere o comprare casa attraverso l’intermediazione di un’agenzia immobiliare, per la precisione il 62,3 per cento. A rivelarlo è l’ultima ricerca di Tecnoborsa “Le famiglie italiane e il mercato immobiliare” relativa al biennio 2014 – 2015, che spiega anche, come in Italia ormai ci si affidi sempre meno alle contrattazioni private.

\r\n

Ci siamo fatti spiegare le motivazioni da Andrea Rubino, presidente dell’agenzia “Rubino immobiliare”, da 38 anni una delle più importanti realtà del settore in Puglia con cinque agenzie su Bari e provincia.

\r\n

“Ormai – spiega Rubino – per la compravendita di un immobile sono indispensabili  competenze specifiche in ambito tecnico/legale e fiscale che il privato non può avere. I pericoli che può incontrare chi decide di non affidarsi ad un’agenzia sono molteplici. Ad esempio la mancanza degli strumenti e delle conoscenze tecniche che permettano:

\r\n\r\n

    \r\n

  1. l’adeguata valutazione degli immobili;
  2. \r\n

  3. la verifica della vendibilità sotto l’aspetto urbanistico costruttivo e ipotecario/pregiudizievole;
  4. \r\n

  5. fiscale con le agevolazioni di acquisto e ristrutturazione;
  6. \r\n

  7. solvibilità  e potenzialità creditizie dell’acquirente;
  8. \r\n

  9. mezzi e competenze di marketing e relazionali.
  10. \r\n

\r\n

La crescita della clientela delle agenzie segue il trend positivo del mercato che si è visto nell’ultimo anno. Dall’ultima ricerca dell’Istat sul settore immobiliare si scopre che il numero di compravendite è salito del 20,6 per cento nel secondo trimestre di quest’anno rispetto allo stesso periodo del 2015, con oltre 195mila contratti registrati. Un risultato raggiunto anche grazie alla professionalità delle agenzie.

\r\n

“Si ha ancora una visione distorta” dell’attività e del ruolo che riveste l’agenzia immobiliare: non vende solo case ma offre un servizio professionale incentrato sulla consulenza e su varie attività, dove occorrono mezzi organizzativi e tempo

\r\n\r\n

    \r\n

  1. corrette informazioni sull’immobile;
  2. \r\n

  3. accompagnamento nelle visite;
  4. \r\n

  5. consulenza nella trattativa e negoziazione.
  6. \r\n

\r\n

Tutto questo a “costo subordinato” alla regolare conclusione del contratto e  contenuto con compensi provvigionali previsti e disciplinati dalle Camere di Commercio competenti territorialmente.  Se poi l’agenzia gode dell’affermazione professionale e della clientela…è meglio!

\r\n

Poi c’è l’aspetto del marketing, troppo spesso sottovalutato da chi decide di procedere da solo con la compravendita. A spiegarlo è sempre Andrea Rubino, che opera nel settore dal 1978: “Bisogna scegliere i giusti canali pubblicitari per il proprio annuncio. Noi ad esempio attuiamo una strategia di marketing 3.0, che passa non solo attraverso gli annunci sul nostro sito, ma anche sui maggiori portali italiani e stranieri e  i social network e le nuove tecnologie di ripresa video”. L’agenzia Rubino si è infatti avvalsa delle riprese a 360 gradi, permettendo a chi visita il sito web www.rubinocase.com di effettuare un vero tour virtuale all’interno delle abitazioni in vendita. “E a Gennaio – annuncia – pensiamo di avvalerci anche dei visori per la realtà virtuale, così da fornire un’esperienza più coinvolgente”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui