Cabtutela.it
acipocket.it

Il Consiglio metropolitano ha approvato il rinnovo della convenzione quadriennale tra il Centro “Messeni Localzo” di Rutigliano e la Asl Bari finalizzato al potenziamento delle attività di prevenzione, educazione e riabilitazione dei videolesi. Il progetto, il cui importo complessivo ammonta a 558mila euro, prevede, per i prossimi quattro anni a partire da dicembre, l’attuazione dei tre seguenti moduli:\r\n- Prevenzione della cecità con campagne informative e formative di educazione sanitaria.\r\n- Educazione e riabilitazione funzionale visiva verso soggetti ipovedenti di età evolutiva (0 – 18 anni), adulta e senile.\r\n- Ricerca sui bisogni, metodologie e tecniche riabilitative, ausili e sussidi tiflotecnici con la formazione e l’aggiornamento degli operatori impegnati nel servizio.\r\n\r\nTale progetto si aggiunge alle attività già esistenti finanziate dalla Citta metropolitana e dalla Regione Puglia. Il Centro “Messeni-Localzo”, unica struttura a carattere regionale che eroga servizi specializzati nell’assistenza sociale, socio-sanitaria ed educativa e nella riabilitazione dei videolesi, attualmente conta circa 200 utenti di ogni fascia di età.\r\nNei giorni scorsi il sindaco metropolitano, Antonio Decaro, insieme al consigliere delegato alle politiche Sociali, Giuseppe Valenzano, hanno visitato i vari servizi attivati presso il centro di Rutigliano soffermandosi con utenti, famigliari ed operatori.\r\n“Siamo orgogliosi che il nostro territorio possa vantare un centro specialistico del genere, punto di riferimento di tutta la regione – afferma Giuseppe Valenzano -. Faremo ogni sforzo per continuare a garantire i servizi agli alunni videolesi che frequentano il ‘Messeni Localzo’. Nell’ambito del riordino delle funzioni è fondamentale che fra la Città metropolitana e la Regione Puglia continui ad esserci un dialogo costante e proficuo per continuare ad assicurare assistenza e servizi ai più deboli”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui