Cabtutela.it
acipocket.it
MangAmi

Pugno di ferro del comune contro gli ambulanti di japigia. In un mese sono scattate 30 multe ai venditori del mercato di via Pitagora a Japigia per le condizioni in cui viene lasciata quotidianamente l’area.\r\n\r\nSono state molte le lamentele dei residenti negli scorsi mesi, di cui Borderline24 ha spesso parlato. Ieri gli assessori allo Sviluppo economico Carla Palone e ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso hanno incontrato alcuni degli operatori mercatali per mostrare loro le denunce con prove fotografiche dello stato di degrado in cui versa l’area. Ai venditori hanno chiesto una maggiore collaborazione nel tenere puliti gli spazi occupati, così da non creare disagi ai cittadini e hanno presentato il progetto del nuovo mercato coperto che sorgerà sempre in via Pitagora.\r\n\r\n”Chiederemo ai residenti – spiega l’assessore Palone – di continuare a segnalarci eventuali situazioni di inciviltà, l’attenzione sarà massima e non faremo sconti a chi non rispetta le regole, anche per riguardo di chi lavora e si impegna a rispettare questo patto. Il nostro ultimo obiettivo è quello di trasferire tutti gli operatori nel nuovo mercato coperto di via Pitagora, il cui progetto è stato presentato agli operatori proprio ieri sera”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

1 COMMENTO

  1. il vero scoop è che gli abitanti di via pitagora, ma anche via apulia , via archita ed altre strade limitrofe per il comune di bari non abitano li. Infatti per quanto riguarda l’agenzia del territorio (ex catasto) e quindi per i rogiti notarili, abiteremmo in quelle vie con numeri civici ricavati dalla numerazione identificativa dei varii lotti (es: via pitagora 3/s- via apulia 1/p ), ma per il comune (anagrafe e tasse) noi abitiamo tutti in viale japigia n.0…………\r\nquindi per in nostro comune noi non esistiamo. \r\nPS: per l’impiegata dell’anagrafe municipio I sbaglia lo Stato, sbagliano i notai………e se si insiste con documentazione alla mano si viene bruscamente invitati ad andare a quel paese.\r\nfortunosamente e solo dopo decennali sollecitazioni il servizio tributi ammette l’evidenza, ma incolpa l’inefficiente ufficio toponomastica, per anni diretto (?)dalla sig.ra Rinella (attaualmente indagata per riciclaggio). Alcuni anni orsono qualsiasi sollecitazione a tale ufficio semplicemente veniva ignorata.

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui