lapugliativaccina.regione.puglia.it

Al via da oggi il nuovo park and ride nell’area di sosta dell’Ipercoop di viale Pasteur. Il servizio è stato attivato in seguito alla chiusura, per lavori, del Polipark che sarà completamente ristrutturato e da aprile prossimo permetterà di ospitare 1453 auto. Ma gli studenti di Medicina promettono battaglia: “Servizio inadeguato. Rischiamo di fare tardi alle lezioni”

\r\n

Il servizio

\r\n

Il nuovo parcheggio di scambio sarà servito dalla navetta F che consentirà di raggiungere il Policlinico con una frequenza di 15 minuti a partire dalle 5.45 alle 7.00 e di 10 minuti dalle  7.00 alle 22.10.

\r\n

La navetta F effettuerà un tragitto circolare sul seguente percorso: viale Pasteur (area di sosta Mongolfiera/Ipercoop – capolinea), strada S. Caterina, via Sangiorgi, strada San Giorgio Martire, via Cifarelli, via G. Capruzzi, viale Ennio, piazza Giulio Cesare, viale O. Flacco, ponte Solarino, viale Pasteur, via Sangiorgi, strada S. Caterina, viale Pasteur (area di sosta Mongolfiera/Ipercoop – capolinea). Il collegamento sarà effettuato solo nei giorni feriali nella fascia oraria che va dalle 5.45 (prima partenza) alle 22.10 (ultima partenza).

\r\n

Ma in occasione delle festività natalizie la navetta funzionerà anche l’8, l’11 e il 18 dicembre, il 6 e l’8 gennaio. Invariato il costo del servizio: un euro.

\r\n

All’ingresso del parcheggio ci sarà una guardiola della polizia municipale che sarà utilizzata sia dai vigili che dai controllori dell’Amtab.

\r\n

 La protesta degli studenti

\r\n

Il nuovo park and ride non piace agli studenti di Medicina che utilizzavano il Polipark e che ora si troveranno a dover prendere una navetta che non raggiunge direttamente il Policlinico, ma gira per il quartiere, con le relative fermate. “Si tratta – denuncia Carlo De Matteis, studente di Medicina e consigliere di amministrazione per la coalizione Up – di un grave disservizio per gli studenti di Medicina che saranno costretti a effettuare un tragitto aggiuntivo e più stressante. Il servizio potrebbe comportare ritardi anche per esami e lezioni. Gli studenti usufruivano del Polipark come parcheggio di interscambio ed ora saranno penalizzati. Si poteva chiedere uno sforzo al parcheggio interrato  in piazza Giulio Cesare, prevedendo  agevolazioni  per gli universitari in questo periodo di chiusura del Polipark”.  Gli studenti chiedono al Comune di monitorare la linea e di intervenire in tempo reale per ridurre i disagi.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui