Cabtutela.it

Nell’Arena Garibaldi ha combattuto come un vero guerriero. Il Bari decimato in Toscana ha “scoperto” di avere un giovane talento in difesa: è Elio Capradossi, ventenne scuola Roma, giunto in Puglia in prestito, e rivelatosi decisivo nella trasferta di Pisa.\r\n\r\nSubentrato a freddo al posto del veterano Moras\r\n\r\nSchierato al posto del capitano Moras a fine primo tempo, ha impressionato per personalità e prontezza nelle chiusure su Cani ed Eusepi. Entrato quasi a freddo, non ha sbagliato un colpo, sia in marcatura che in fase di impostazione. In una sfida che con il passare dei minuti è diventata una vera bagarre, non si è mai scomposto, ha mantenuto calma ed equilibrio, impostando spesso l’azione dalle retrovie.\r\n\r\nIl nuovo Bonucci?\r\n\r\nIl Bari ha lanciato negli ultimi anni difensori centrali di valore come Bonucci, ora alla Juve, e Ranocchia, all’Inter (pur con qualche appannamento). Capradossi possiede qualità per ripetere lo stesso luminoso cammino: ha ottimo tempismo negli anticipi e visione nella fase di costruzione, qualità nel palleggio. Colantuono l’ha lanciato nella mischia solo dopo un paio di settimane in panchina perché l’ex romanista era stato sempre in tournée con la Nazionale Under 20, di cui è capitano.\r\n\r\nTitolare con l’Avellino\r\n\r\nCapradossi, stante l’infortunio muscolare che ha bloccato Moras e la squalifica di Di Cesare e Cassani, sabato prossimo al San Nicola giocherà titolare nella retroguardia, in coppia con Tonucci. Nelle scorse settimane radiomercato riferiva che il procuratore del giocatore era intenzionato a fargli cambiare squadra nel mercato di gennaio. Con un filotto di prove convincenti come quella di Pisa, Capradossi può diventare un vero punto fermo della linea Maginot difensiva del Bari, acquisendo indispensabile esperienza per un prossimo salto nella massima serie e, chissà, nel calcio che conta…\r\n\r\n 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui