Cabtutela.it
acipocket.it

L’impennata del contagio è stata improvvisa ed è cominciata la settimana scorsa. In pochi giorni in Puglia si è passati da un basso e contenuto 0,97 per mille di persone a letto con l’influenza ad un più consistente e anomalo – per il periodo – 2,61 per mille. In pratica i casi sono quasi triplicati in pochissimi giorni e quasi 11mila pugliesi (di cui mille sono bambini tra i 0 e 4 anni) sono alle prese con la febbre alta. I dati sono quelli ufficiali pubblicati su Cirinet, il centro di ricerca sull’influenza che rileva l’andamento del contagio non solo in Puglia ma anche in quasi tutta Italia.\r\n\r\nI dati ufficiali\r\n\r\nRispetto all’anno scorso, il virus si è manifestato in maniera molto più virulenta, a pagare dazio sono soprattutto i bambini e gli adolescenti. Infatti, sempre secondo i dati di Cirinet, 8,71 per mille dei bimbi da 0 a 4 anni hanno l’influenza, una percentuale molto alta se si considera che – generalmente – il picco non va oltre il 10 per mille. Anche nella fascia d’età che va dai 5 ai 14 anni la percentuale è elevata, 5,46 per mille per la precisione; mentre dai 15 ai 64 anni la percentuale oscilla tra 2,06 e il 2,74 per mille. I meno colpiti sono gli anziani (1,03 per mille) ma c’è una spiegazione: è la categoria che più di altre si è vaccinata, evitando così il contagio o comunque limitando le probabilità.\r\n\r\nOspedali in pre-allerta\r\n\r\nLa diffusione così anticipata del virus influenzale ha colto di sorpresa i medici e non manca qualche preoccupazione in vista di una possibile ondata di accessi negli ospedali. Il picco del contagio, teoricamente, dovrebbe essere raggiunto tra fine gennaio e i primi giorni di febbraio, ma a questo punto non è escluso che i tempi si accorcino. Già a settembre in Puglia, con netto anticipo, erano stati isolati i primi due virus influenzali della stagione: l’isolamento era avvenuto da tamponi faringei di due bambini di sei mesi e di un anno ricoverati al Giovanni XXIII di Bari per infezioni acute delle vie respiratorie.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui