Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Cassonetti stracolmi, camioncini lasciati in doppia fila con lunghe code di auto in attesa ed ancora muri imbrattati da scritte negli scorci più belli della città. Ecco Bari vista attraverso gli occhi di Google e riprodotta su Street view. La maggior parte delle immagini che Borderline24 ha ripreso risale a maggio – giugno 2016.\r\n\r\nStrade sporche\r\n\r\nCiò che balza maggiormente agli occhi è la sporcizia: dalle strade ai cassonetti stracolmi, agli ingombranti. Tanti gli esempi: in via Quarto, in via Postiglione, in via Dieta di Bari, in via Cardassi, in piazza Umberto, in via San Francesco D’Assisi. E queste sono solo alcune delle strade che Borderline24 ha voluto fotografare grazie allo street view di Google. Un sistema che viene utilizzato da tutto il mondo, non solo dai baresi ma anche da molti turisti. E la cartolina che viene scattata non è di certo delle più rosee.\r\n\r\nDoppie file e vandalismo\r\n\r\nAltro problema è quello del traffico: doppie file e lunghe code in centro (corso Vittorio Emanuele ad esempio) ma anche in periferia come in via Amendola. Poi ci sono le strade rattoppate (ad esempio via delle Murge) e quelle che si distinguono per le pensiline dell’Amtab ridotte in pezzi come in via Andrea da Bari.\r\n\r\nIl vandalismo è un’altra piaga della città. Foto simbolo è la Muraglia: in uno degli scorci più belli di Bari, subito sopra la Basilica di San Nicola, ci sono scritte ovunque. Che vengono saltuariamente cancellate e a distanza di poche ore eccole ricomparire.\r\n\r\n \r\n\r\nLe immagini\r\n\r\n


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui