Cabtutela.it
acipocket.it

«Io sto con Don Michele Delle Foglie, il parroco di Grumo Appula». A scriverlo in un post su Facebook è Vittorio Sbarbi, che commenta l’iniziativa di questore e vescovo di Bari di vietare la celebrazione pubblica in ricordo del boss Rocco Sollecito, prevista per oggi alle 18.30.\r\n\r\n«Un questore deve occuparsi dei criminali vivi, non di quelli morti – dice Sgarbi – ma soprattutto non può essere lui a dire se un parroco deve celebrare messa o meno. La fede è un atto intimo, privato. Un questore che si occupa di una messa vuol dire che non ha nulla di serio da fare, oltre a esercitare una grave interferenza. Schierare decine di carabinieri e poliziotti davanti una chiesa è stato un atto di bullismo».\r\n\r\n«Avrebbe fatto bene il vescovo – continua Sgarbi – a schierarsi con il suo parroco, piuttosto che cedere alla retorica di chi utilizza una messa per inventare un pericolo di mafia anche davanti a un morto».


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui