Inizio a rilento dei saldi invernali, colpa del maltempo, del gelo e della neve che nei primi tre giorni ha impedito a numerose persone di andare in giro a fare shopping. Solo nei grandi centri commerciali è andata un po’ meglio, ma numeri sempre sotto le aspettative. Ovviamente il maltempo ha bloccato migliaia di persone a casa.

\r\n

I commercianti baresi, però, sono fiduciosi e sono convinti che – maltempo permettendo – quest’anno la stagione dei saldi sarà più positiva rispetto all’anno scorso. Secondo le stime dei rappresentanti di categoria, in media ogni famiglia ha ancora dai 100 ai 200 euro da spendere per questa sessione invernale, risparmi che i baresi hanno conservato proprio per cercare di fare qualche buon affare a gennaio.

\r\n

Quest’anno la durata dei saldi è stata dilatata, dopo il pressing dei commercianti e delle associazioni di categoria che chiedevano da tempo maggiore liberalizzazione, la giunta regionale guidata da Michele Emiliano ha autorizzato il prolungamento. I saldi invernali sono iniziati il 5 gennaio e finiranno il 28 febbraio; mentre il periodo estivo andrà dal primo luglio sino al 15 settembre.

\r\n

“Le date erano state fissate con la concertazione con le associazioni di categoria – ha spiegato qualche giorno fa l’assessore regionale Loredana Capone – e sempre con la concertazione sono state spostate, per venire incontro alle richieste e alle aspettative degli operatori”. Nei negozi, dopo i buoni affari legati al periodo natalizio, ora si spera in una nuova boccata di ossigeno grazie agli sconti su tutti o quasi gli articoli. Saldi che oscillano dai 20 sino al 70 per cento sul prezzo originario.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here