Prima il sit in organizzato dai ragazzi dell’associazione Link, poi l’occupazione simbolica dei corridoi del rettorato, durante la riunione del consiglio di amministrazione che doveva decidere sul regolamento tasse. Proteste oggi al Politecnico di Bari. Sotto accusa la modifica del regolamento che prevederebbe aumenti tra i 500 e i mille euro per i redditi medio alti.

Il rettore Eugenio Di Sciascio ha incontrato i ragazzi e ha comunicato il rinvio della discussione: sarà istituita una commissione ad hoc per valutare le varie modifiche.

“Chiediamo un regolamento tasse che tenga conto delle esigenze e disponibilità di ogni studente e studentessa – spiegano i ragazzi di Link –  a prescindere dalla corsa ai crediti che viene imposta; che attui un criterio di tassazione ragionato, tenendo conto della riforma Isee degli ultimi anni che ha stravolto i redditi dichiarati rispetto alle condizioni reali delle famiglie e che abbia alla base la tutela del diritto allo studio, attraverso la collaborazione della comunità studentesca, contrastando l’aumento delle tasse”.

“Le decisioni – spiega Giuseppe Di Vietri, consigliere di amministrazione per Azione universitaria del Politecnico – devono essere prese ascoltando gli studenti. Non si può andare avanti ignorando le nostre richieste”.
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
fieradellevante.it
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here