Esclusi da quasi un mese dal laboratorio di Chimica, per mancanza di personale, forse i ragazzi di Scienze Biologiche potranno finalmente usufruire di spazi previsti dal loro piano di studi. La svolta è arrivata questa mattina, in seguito alla pressione degli stessi studenti, in particolare i rappresentanti della coalizione Up. L’Università Aldo Moro ha trovato un tecnico, assegnato ad Agraria, al quale ha chiesto la disponibilità di spostarsi a Chimica per poter garantire il funzionamento dei laboratori anche per i ragazzi di Scienze Biologiche e non solo, come invece era stato deciso dal dipartimento, solo agli studenti di Chimica. Una decisione che aveva mandato su tutte le furie  gli studenti che così non avrebbero potuto seguire un laboratorio fondamentale per il loro percorso di studi.

“Abbiamo trovato – spiega Marialuisa Sveva Marozzi, senatrice della coalizione Up – una soluzione che almeno per quest’anno accademico garantirà agli studenti del Campus di svolgere le ore di laboratorio previste dal piano di studi. Continuiamo ad insistere sulla ristrutturazione dei plessi, affinché già dal prossimo anno accademico siano disponibili nuovi laboratori e aule didattiche per tutti gli studenti, che ne garantiscano il diritto allo studio e una didattica di qualità”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here