Dopo la masterclass di Fanny Ardant e Margarethe von Trotta all’interno del teatro Petruzzelli, sono stati annunciati i premiati delle sezioni Opere prime e seconde, valutati da una giuria popolare presieduta da Klaus Eder (presidente della Fipresci), e dei premiati della sezione Panorama Internazionale, anche questi valutati da una giuria popolare presieduta dall’attrice Chiara Caselli.

Ecco i vincitori

Premio Ettore Scola per la miglior regia  a Alessandro Aronadio, regista di Orecchie

Premio Mariangela Melato per il cinema per la miglior attrice protagonista a Sara Serraiocco per La ragazza del mondo di Marco Danieli

Premio Gabriele Ferzetti per il miglior attore protagonista a Luca Marinelli per Il padre d’Italia di Fabio Mollo

Premio miglior regia a Goran Paskaljević per Dev Bhoomi

Premio miglior attrice a Hera Hilmar per An ordinary man di Brad Silberling

Premio miglior attore a Leonardo Sbaraglia per El otro hermano di Adrián Caetano

Menzione speciale all’attore Andrea Carpenzano per il film Tutto quello che vuoi di Francesco Bruni

Ultima giornata

Domani ultima giornata di festival con l’apertura affidata a Jaques Perrin, attore e produttore cinematografico francese che riceverà in serata il premio Fellini per l’eccellenza cinematografica e prima di lui Francesca Archibugi riceverà il Premio Vincenzoni per la miglior sceneggiatura (per “La pazza gioia” scritto con Paolo Virzì). Saranno infine consegnati i premi per il miglior attore e il miglior regista della sezione Panorama Internazionale.

A seguire la proiezione, in anteprima internazionale, del film Gifted di Marc Webb, con Jenny Slate e Chris Evans.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here