Cabtutela.it

“La Card Cultura del Comune di Bari è una felice intuizione sociale. Perché investire nella divulgazione, nella conoscenza e nelle idee non è mai uno spreco di denaro pubblico. In barba a chi tempo fa sosteneva che con la cultura non si mangia”.

Lo dichiara il presidente della VI Commissione Cultura e consigliere regionale de La Puglia con Emiliano, Alfonso Pisicchio, commentando l’iniziativa del Comune di Bari sull’acquisto di biglietti omaggio in favore di ragazzi di età compresa tra i 14 e i 20 e appartenenti a famiglie a basso reddito, per favorirne l’accesso ai teatri cittadini.

“Come presidente della commissione regionale Cultura – spiega Pisicchio – esprimo il mio pieno e totale apprezzamento. E lancio un appello a tutti i candidati sindaco che in queste ore si apprestano all’avvio delle campagne elettorali: nei vostri programmi di mandato inserite un capitolo di spesa per simili iniziative. Piuttosto che fare promesse, che poi spesso restano solo sulla carta, su spettacoli, rassegne, concerti e aperture di nuovi spazi, impegnatevi con atti concreti a sostegno della più ampia condivisione di tutto ciò che è cultura. È vero, i bilanci degli enti locali sono sempre più esigui, ma con un piccolo sforzo finanziario e attraverso convenzioni e accordi con le tantissime realtà teatrali, il ritorno sociale sarà impagabile”.

“Ogni ragazzo portato a teatro sarà un ragazzo sottratto al disagio. Ogni biglietto donato sarà un sorriso in più sul volto di quei padri e di quelle madri che, complice la difficile crisi economica, spesso non possono permettersi nemmeno l’acquisto di un biglietto per il cinema”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui