Un “gelato sospeso” per chi è in difficoltà. L’iniziativa, che coinvolge Comune, Municipi, commercianti e volontari, è partita dal rione Madonnella lunedì sera, dal bar caffè Diaz ma nei prossimi giorni si estenderà in altri quartieri, a Bari Vecchia e al Libertà, ad esempio.

Per ora si parte dal caffé Diaz dove è stata “lasciata” una cifra simbolica di 50 euro che servirà ad avviare in via sperimentale il progetto di solidarietà. Il I Municipio ha patrocinato a titolo gratuito l’iniziativa fornendo anche logistica e aiuto, il funzionamento del “gelato sospeso” è uguale a quello del caffè o del pane: chi vuole può lasciare una piccola offerta per permettere agli indigenti di poter acquistare un gelato dai bar che aderiranno all’iniziativa. In autunno fu lanciato il “pane sospeso” ma il progetto non ha riscosso successo, gli organizzatori sperano in migliore fortuna e maggiore solidarietà.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
sfiziesapori.it

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here