La casa a Nervi, la scuola dei figli Chris e Lionel, la voglia di riscatto agonistico della moglie, Carolina Marcialis, che dopo l’annata a Genova in serie A2 era entrata nel mirino del Rapallo (A1). E’ quanto ha pesato sulla bilancia della scelta di Antonio Cassano, che dopo un primo ripensamento ha deciso di lasciare per davvero Verona e il Calcio. A raccontarlo, al settimanale Oggi, è stata la stessa Carolina: “Antonio semplicemente non voleva stravolgerci la vita, far cambiare tutto a me e ai bimbi”.

“Ma io sono la prima che lo appoggia in qualsiasi scelta: anche se ci fosse da andare in Cina  – ha però sottolineato Marcialis – lo seguirei con i bimbi. Mi ambiento ovunque. L’importante è essere uniti: per il resto possiamo andare in capo al mondo”. Proprio la signora Cassano – ricostruisce Oggi – aveva in un primo tempo convinto il giocatore a fare marcia indietro sull’addio al Verona, raggiungendo Primiero, dove si allenava.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
sfiziesapori.it

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here