lapugliativaccina.regione.puglia.it

Pezzi di acciaio sono caduti nella notte dalla facciata del tribunale di piazza De Nicola. Fortunatamente non è stato colpito nessuno, proprio perchè il crollo è avvenuto a chiusura degli uffici. Ma la circostanza ha messo in allarme il procuratore generale della Repubblica, Anna Maria Tosto, che ha firmato un ordine di sgombero di tutto il piazzale antistante il palazzo di Giustizia con il divieto di accesso e di transito e lo spostamento dell’ingresso (con metal detector portatili per i controlli) in via Ettore Fieramosca.

I vigili del fuoco hanno messo in sicurezza l’intera area, eliminando anche altri due pezzi di acciaio per evitare ulteriori crolli ma hanno ribadito che non sussistono, al momento, le condizioni di sicurezza adeguate per garantire l’accesso al piazzale. Per questo il procuratore ha emesso l’ordinanza di sgombero.

Sull’episodio interviene Vincenzo Bonifacio, segretario del sindacato Avvocati Bari. “Quanto accaduto evidenzia come oramai la soluzione del problema dell’edilizia giudiziaria a Bari non possa più essere rinviato. Inoltre l’ultimo episodio di oggi in aggiunta al problema dell’impianto di climatizzazione non funzionante evidenzia tutta l’inadeguatezza dei luoghi in cui si amministra la giustizia”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

1 COMMENTO

  1. […] Dopo i crolli e la chiusura del piazzale centrale per questioni di sicurezza, ancora disagi nel palazzo di Giustizia di piazza De Nicola. L’attuale accesso in via Bovio non permette adeguati controlli su chi entra nel tribunale. Da qui la decisione di aprire un nuovo ingresso da via Fieramosca. Quindi il personale e i magistrati entreranno da via Bovio, mentre il pubblico e gli avvocati da via Fieramosca. I controlli saranno assicurati dalle 7 alle 14 con metal detector portatili. Il tutto in attesa della conclusione dei lavori di ripristino della facciata dell’edificio, dalla quale nell’agosto scorso crollarono  pezzi di acciaio. […]

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui