Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

La soppressione del servizio navetta dell’Istituto Giulio Cesare, avvenuta all’inizio dello scorso anno scolastico, non è stata ancora assorbita dagli alunni della sede di via Viterbo. E a distanza di qualche mese una mamma ha deciso di scrivere al sindaco di Bari, Antonio Decaro, per chiedergli di trovare una soluzione al problema che interessa tanti studenti baresi e metropolitani.

“Il problema che vorrei sottoporre alla sua sensibilità – si legge nel post sulla pagina Facebook del sindaco – riguarda proprio la sede di Via Viterbo. Fino allo scorso anno l’istituto metteva a disposizione degli studenti che dovevano recarsi presso la sede di via Viterbo un pullman che partendo da viale Einaudi portava li i ragazzi per poi riprenderli all’uscita. Questo servizio è stato sospeso ed ora i ragazzi soprattutto quelli che come mio figlio vengono da fuori, si trovano in enorme difficoltà perché non esistono pullman della Sita (parlo della linea che arriva da Bitritto) che arrivano in prossimità della succursale. I pullman della sita fermano su via Amendola, proprio a pochi metri da viale Einaudi dove si trova la sede centrale, ma non arrivano in via Viterbo ed ai ragazzi provenienti da fuori toccherebbe fare circa due chilometri a piedi”.

L’alternativa? “Dovremmo essere noi genitori ad accompagnarli. Lei ben comprenderà il disagio di noi pendolari, per questo le chiedo se c’è da parte sua, come sindaco, la possibilità di intervenire per ripristinare quella linea presente sino allo scorso anno e che permetteva a tutti i ragazzi provenienti da fuori ma anche da Bari di raggiungere la sede di via Viterbo più agevolmente. La ringrazio in anticipo per tutto quello che potrà fare”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui