Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Già da oggi, i genitori pugliesi potranno recarsi in farmacia per chiedere e ottenere gratuitamente il certificato di vaccinazione dei propri figli da presentare agli asili. La Regione Puglia ha individuato la soluzione per evitare alle famiglie disagi e attese infinite nei centri vaccinali per ottenere la documentazione necessaria per iscrivere i bimbi all’asilo nido, alla scuola materna e ai servizi integrativi, compresi quelli privati.

Le mamme e i papà dei piccoli da 0 a 6 anni potranno recarsi nella farmacia più vicina per farsi stampare il certificato: il servizio è disponibile già da oggi, ma – avvertono dal dipartimento della Salute – nelle prime 24 ore non tutte le farmacie potrebbero essere pronte con il sistema informatico. “Da sabato lo saranno tutte, però”, assicurano. In una fase successiva, in farmacia sarà possibile anche prenotare la vaccinazione per i propri figli, evitando così di intasare i centri vaccinali delle Asl.

Per quanto riguarda, invece, i bimbi e ragazzi dai  ai 16 anni, saranno direttamente le scuole a chiedere alle Asl di competenza gli elenchi dei vaccinati (contraddistinti da un codice verde), di quelli che non lo sono ancora ma che hanno prenotato il proprio turno (codice giallo) e dei bimbi non vaccinati (codice rosso). I genitori, quindi, saranno del tutto esonerati dall’onere di dover presentare ai presidi scolastici la certificazione: nel rispetto della privacy, saranno scuole e Asl a dialogare tra loro. Sono queste le nuove direttive trasmesse ieri da Ruscitti ai 6 direttori generali delle aziende sanitarie pugliesi e ai responsabili delle strutture vaccinali. La novità dovrebbe snellire le procedure, evitando a mamme e papà lungaggini burocratiche e code davanti agli sportelli.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui