Cabtutela.it
acipocket.it

Sopralluogo oggi dell’assessore ai Lavori Pubblici Giuseppe Galasso sul cantiere della pista ciclabile attualmente in fase di realizzazione in via De Ruggiero e in via Re David.

La pista ciclabile su via de Ruggiero è quasi completa cosi come è completa la pista di viale Di Vittorio, su cui mancano ad oggi solo alcuni dettagli di segnaletica orizzontale e verticale e parte del trattamento in resina. Invece da qualche giorno sono partiti i lavori sul pezzo più lungo della pista, ossia il tratto che insiste su via Re David. Sul progetto che riguardava l’attraversamento di questa strada, nei mesi scorsi ci sono stati diversi incontri con i commercianti e con le associazioni di ciclisti per apportare alcune modifiche che tenessero conto delle esigenze di ciascuno e delle specificità dei luoghi. In questo tratto sarà realizzata un pista ciclabile promiscua, con larghezza variabile sempre superiore a 3 metri, sulla sede del marciapiede su cui non insistono attività commerciali. Su questo tratto della strada, infatti, è presente solo un ingresso al Politecnico, tramite cancelletto, che sarà salvaguardato con annesso attraversamento pedonale.

È stato confermato il numero dei posti auto, circa 40, oltre al carico e scarico e ai posti per la sosta dei disabili e stalli moto. Le lavorazioni proseguiranno per i mesi di settembre e ottobre.

“In fase di esecuzione di questi lavori – spiega Galasso – , stiamo approfittando per programmare e avviare una serie di interventi complementari che miglioreranno la viabilità e la vivibilità di questa zona. Stiamo sistemando infatti, la pubblica illuminazione, rimuovendo e ricollocando i pali attualmente esistenti, e montando alcuni “bracci” che espongano maggiormente i corpi illuminanti, che saranno sostituiti con i nuovi a led, e indirizzino il fascio luminoso sulla strada, fuori dalle chiome degli alberi. Nel sopralluogo di oggi è stata valutata la possibilità un nuovo posizionamento delle griglie per la raccolta delle acque piovane per risolvere il problema dei ristagni o fenomeni di allagamento durante casi di eccezionale maltempo, a cui questo tratto di strada è particolarmente soggetto”

 Lo sviluppo complessivo dell’itinerario sarà di 840 metri, di cui 230 metri su via De Ruggiero, 280 metri su viale Di Vittorio e 330 metri su via Re David, e consentirà di collegare direttamente l’area universitaria del Politecnico e del Campus universitario con la pista ciclabile di viale Della Repubblica e con quella di parco 2 Giugno: in totale sono stati stanziati 300mila euro


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui