Calcio, Grosso e il tabù trasferte: “Bari, ecco come far punti a Vercelli”

Ancora a secco di risultati positivi fuori casa, i biancorossi affronteranno la Pro sabato 14 ottobre alle 15:00. 

“Sarà importante leggere bene la gara, entrare subito in partita e starci dentro fino al fischio finale. Questa squadra ha le caratteristiche giuste per giocarsela con tutti”. E’ un Fabio Grosso determinato, quello che presenta la trasferta del Bari a Vercelli, dove i biancorossi affronteranno la Pro sabato 14 ottobre alle 15:00.

“La Pro Vercelli viene da due risultati roboanti – le parole di Grosso – e questo ci fa stare con le antenne dritte. Fare 10 gol in due partiti non è facile per nessuno, hanno entusiasmo, brio ed energia, ma credo sappiamo benissimo che incontreranno una squadra che ha la stessa voglia di fare risultato”.

Uscita a testa alta dalle sfide esterne con Empoli e Frosinone, il Bari è rimasto scottato dalla sconfitta per 1-0 a La Spezia, in superiorità numerica. “Non è facile andare a scardinare una retroguardia che ti aspetta molto bassa, a volte per scelta, altre volte perché siamo stati bravi noi a schiacciarla. Dobbiamo trovare quel cambio di passo che ci permetta di penetrare le difese avversarie”, il pensiero di Grosso.

Guai, però, a tirare in ballo la sorte. “Non credo alla fortuna e alla sfortuna – precisa il tecnico del Bari – ma solo al lavoro quotidiano. Se non siamo stati capaci di fare punti in trasferta, non è colpa della sfortuna. Il pubblico? L’apporto dei tifosi non è mai mancato neppure fuori casa. Una squadra che vuole essere presenti in campionato non può prescindere dal fare risultati fuori casa, come vogliamo iniziare a fare a partire da sabato. Abbiamo voglia di tornare da Vercelli con dei punti in tasca”.

Grosso deciderà la formazione dopo l’allenamento di venerdì. Oggi si sono allenati a parte Galano (influenza), Busellato e Basha (“Stanno smaltendo qualche piccolo fastidio”), ma tutti dovrebbero essere disponibili per Vercelli. Non faranno parte dei convocati Berardi, Sabelli, Tonucci, D’Elia, il neoacquisto Diakité e Scalera.

“Stanno rientrando tutti e non dovrebbero esserci problemi di formazione. Abbiamo giocatori forti: domenica Nenè e Brienza in pochi minuti sono stato determinanti. Mi auguro di averli spesso tutti a disposizione. E’ importante avere chi scende in campo, come chi può entrare e risolvere le partite come spesso è capitato. Proveremo a ripetere la stessa prestazione espressa con l’Avellino – ha concluso Grosso – migliorando le cose che non abbiamo fatto bene e ripetendo quelle che possono farci vincere”.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here