Aveva nostalgia dei figli che non vivono più con lei: è questa – lo riporta l’Ansa – la motivazione data agli investigatori dalla 34enne keniota bloccata dai Carabinieri domenica scorsa dopo che aveva tentato di sequestrare tre bambini di 7, 10 e 11 anni al cineteatro dell’oratorio Don Bosco di Carugate in provincia di Milano. E’ fissata per domani pomeriggio l’udienza di convalida dell’arresto per lei e per il trentottenne keniano che l’ha accompagnata, sapendo, secondo gli inquirenti, quali erano le sue intenzioni. Non suo fratello ma l’uomo con cui aveva da poco iniziato una relazione. Saranno sentiti contestualmente dagli inquirenti, ai quali potranno fornire la loro versione di quanto successo assistiti dall’avvocato Christian Cerniglia.
I due, almeno secondo quanto rilevato durante il loro arresto, avrebbero agito sotto effetto dell’alcol.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here