“Riteniamo una provocazione il fatto che il ministro dell’Interno, Marco Minniti, espressione di politiche repressive e razziste, venga a Bari a parlare di Benedetto Petrone”, il giovane militante comunista ucciso nel capoluogo pugliese da una squadra di fascisti, il 28 novembre del 1977.

L\'articolo continua sotto alla pubblicità

Lo sostiene il coordinatore di Alternativa Comunista Puglia, Michele Rizzi, che questa mattina manifesta, insieme con un gruppo di persone aderenti ad alcuni collettivi, davanti alla sede del quotidiano La Repubblica che ha realizzato il videoracconto su Petrone, a 40 anni dal suo assassinio. Il video sarà proiettato domani, domenica 26 novembre al teatro Petruzzelli, alla presenza del ministro Minniti che affronterà il tema della avanzata delle destre in Europa.

La protesta di questa mattina è organizzata da Alternativa Comunista insieme con il collettivo studentesco Athena, i rappresentanti della “Ex Caserma Liberata”, e il collettivo “Non solo Marange”

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

SEI UN UTENTE PROFESSIONAL?
SCOPRI LE OFFERTE VODAFONE SU MISURA PER TE
La compilazione del form autorizza il trattamento dei dati inseriti per finalità di contatto commerciale (Regolamento (UE) 2016/679)
TEL. P.I.


caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here