Altamura tra rapine e incendi dolosi: il caso in Parlamento

Chiesta la convocazione di un consiglio monotematico e l'intervento del prefetto

(foto Ansa)

“L’ondata di crimini di natura predatoria sta generando un grande allarme sociale ad Altamura. Per questo, insieme al collega Dario Ginefra, stiamo chiedendo alle autorità preposte la massima attenzione”.  Lo ha dichiarato l’onorevole Liliana Ventricelli dopo i numerosi episodi di furti e rapine ad Altamura, gli ultimi si sono verificati due notti fa: sono state depredate due gioiellerie e due auto sono state incendiate.
“Arrivati a questo punto, e vista la ‘particolare’ situazione in cui versa l’Amministrazione comunale, compito delle forze di opposizione ed in particolare del PD – sostiene Ventricelli – è quello di assumere un’iniziativa che porti ad una riflessione l’intera nostra comunità nella casa di tutti, ovvero nella sala consiliare, anche al fine di assumere misure straordinarie per garantire l’ordine pubblico e la serenità degli altamurani. È per questo che, di concerto con il segretario cittadino e il gruppo consiliare del Pd di Altamura, chiediamo la convocazione straordinaria del Consiglio Comunale sulla sicurezza aperto alle forze dell’ordine, alle autorità civili e religiose e alle rappresentanze delle organizzazioni di categoria e sindacali. Con il collega Dario Ginefra scriveremo al Prefetto di Bari per chiedere l’immediata convocazione del tavolo per l’ordine e la sicurezza pubblica e preannunciamo un’interrogazione al Ministro Minniti per il potenziamento degli organici di polizia necessari per il contrasto alla criminalità nella nostra comunità”.
“Tutta la città – conclude Ventricelli di concerto con Ginefra – deve sentirsi impegnata in questa battaglia, oltre le attestazioni di solidarietà occorre uno scatto di orgoglio e una reazione collettiva, ciascuno per il proprio ruolo”.
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.



caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here