«Quella di oggi è una giornata importante per Foggia e per la Capitanata. Una giornata in cui celebriamo il raggiungimento di un traguardo di straordinaria importanza per la crescita e lo sviluppo del territorio. Un obiettivo conseguito in un clima di sinergia ed in uno spirito di profonda collaborazione interistituzionale». È il commento del sindaco di Foggia, Franco Landella, alla cerimonia di inaugurazione, avvenuta questa mattina, del nuovo casello autostradale “Foggia Zona Industriale”, svoltasi alla presenza del Responsabile Unico del Procedimento della società Autostrade SpA, Claudio Cerbarano, e di una folta rappresentanza di istituzioni, autorità ed esponenti di primo piano del mondo economico, produttivo e sindacale della provincia di Foggia.

L\'articolo continua sotto alla pubblicità Storia d'Italia

«Il nuovo casello autostradale è un’infrastruttura destinata a servire non soltanto la zona industriale di Foggia – ha rilevato l’assessore regionale al Bilancio, Raffaele Piemontese – Esso sarà al servizio dell’intera Puglia settentrionale, confermando come la sinergia istituzionale del territorio sia un valore aggiunto importantissimo per far fare un salto di qualità all’economia della provincia di Foggia».

 

Il nuovo svincolo di Foggia Zona Industriale ricade tra gli svincoli di Foggia e Cerignola Est. La stazione di nuova generazione, sarà altamente automatizzata e garantirà già dalla fase iniziale di apertura, il pagamento del pedaggio mediante telepass o carte. II piazzale di stazione è composto da due piste in entrata e tre in uscita. Lo schema funzionale dello svincolo è del tipo a “trombetta”: quattro rampe di tipo monodirezionale con connessione diretta alla carreggiata Sud e indiretta alla carreggiata Nord, e una rampa bidirezionale – che passa sopra la piattaforma autostradale – per realizzare il collegamento con le rampe di ingresso uscita in direzione Nord. Il piazzale di stazione e è composto da 2 piste in entrata e 3 in uscita.

Il collegamento con la viabilità ordinaria sarà garantito da una nuova rotatoria a 4 rami, realizzata sempre nell’ambito dei lavori afferenti lo svincolo. L’opera è dotata di tutti i dispositivi di sicurezza previsti dalle normative vigenti. Grande attenzione è stata prestata anche al risparmio energetico: lo svincolo è dotato infatti di un impianto fotovoltaico che garantisce la funzionalità dell’intero sistema anche in assenza della fornitura di energia elettrica e di impianti di illuminazione a tecnologia LED.

La nuova opera autostradale permetterà inoltre di servire una delle zone industriali più importati del Mezzogiorno per la presenza di molte grandi imprese nonché il centro commerciale più grande della Puglia denominato “Grandapulia”.

La stazione e, di nuova generazione, sarà alta mente automatizzata e dunque garantirà, già dalla fase iniziale di apertura, il pagamento del pedaggio mediante telepass o carte.

Le stime dei transiti evidenziano una media annua giornaliera di circa 2.300 veicoli, con previsioni di crescita in relazione all’ulteriore futura espansione dell’area industriale ASI.

 

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
SEI UN UTENTE PROFESSIONAL?
SCOPRI LE OFFERTE VODAFONE SU MISURA PER TE
La compilazione del form autorizza il trattamento dei dati inseriti per finalità di contatto commerciale (Regolamento (UE) 2016/679)
TEL. P.I.

caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here