Un bicchiere mezzo pieno, malgrado l’assenza di gol e di grandi emozioni. Lo 0-0 con il Parma è accolto con serenità sia dall’allenatore del Bari, Fabio Grosso, sia dal difensore Mattia Cassani, fra i migliori assieme ai compagni del pacchetto arretrato

“E’ stata una partita giocata a viso aperto da entrambe le squadre, che si sono studiate molto. Non abbiamo trovato un guizzo importante nel finale – ha spiegato Cassani – quando abbiamo avuto il predominio territoriale sul campo. Siamo stati intelligenti e maturi per portare a casa un punto che ci fa crescere. Ora chiudiamo bene questo 2017 su un campo difficile come quello di Carpi. Poi penseremo al meritato riposo e a ripartite con le batterie cariche per fare una seconda fase di campionato che sarà più difficile. Continuiamo su questa scia, adattandoci alle situazioni che si vengono a creare in campo. Ci è servita questa partita perché credo che in passato non avremmo portato a casa questo risultato: un’ottima cosa per la nostra autostima”.

“Sono soddisfatto del punto che abbiamo guadagnato – il pensiero dell’allenatore del Bari, Fabio Grosso – contro una squadra di qualità e costruita per vincere. Siamo stati bravi a provare a vincere la partita, ma allo stesso tempo siamo stati compatti e abbiamo difeso molto bene rischiando molto poco. Sicuramente è un punto importante, è un passo in avanti. La difesa ha giocato molto bene e ho preferito far riposare D’Elia per Cassani. Nel secondo tempo abbiamo alzato il baricentro e abbiamo provato anche a vincere la partita. Peccato perché nel finale Tello non ha avuto la lucidità di servire Sabelli che era lanciato sulla fascia. Eravamo le due squadre che avevamo pareggiato fino a ora ed è arrivato un risultato un po’ strano. Non guardiamo ora la classifica, ma proviamo a migliorarla e a vedere tra qualche mese dove saremo”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here