lapugliativaccina.regione.puglia.it

Prosegue fino al 15 gennaio 2018 la mostra I Guerrieri di Terracotta del Grande Imperatore Qin  allestita negli spazi dell’Officina degli Esordi di Bari. La mostra, inizialmente programmata sino al 6 gennaio 2018 e curata dall’architetto Cristina Martina, offre ai visitatori la possibilità diammirare 16 fedeli copie delle 8000 statue in terracotta raffiguranti i guerrieri dell’esercito imperiale dell’Imperatore Qin Shi Huangdi. I Guerrieri di terracotta, realizzati con impressionate realismo – le statue infatti riportano eventuali mutilazioni, ferite e deformazioni dei guerrieri – hanno l’aria triste, mesta, nobile e dignitosa.  Ogni guerriero è diverso dall’altro: variano acconciature,  uniformi e corazze a sottolineare che la guardia imperiale era composta dai  migliori combattenti provenienti da eserciti di tutta la Cina. Le statue, del peso di circa 200 chilogrammi,  tra 1,75 e 1,95 centimetri di altezza, sono state realizzate con la stessa tecnica degli originali che consisteva nel compattare cerchi di argilla in modo da creare un tubo (il torace) completato con l’aggiunta di gambe e braccia.

La struttura veniva poi ricoperta da blocchetti di argilla per creare l’armatura e infine veniva aggiunta la testa. L’esercito è composto da guerrieri armati di lance e spade, arcieri, fanti, alabardieri e da numerose figure a servizio dei combattenti (servitori, mandarini, musicisti e concubine) e da 100 carri trainati da cavalli con relativi cocchieri, e infine dagli oggetti e utensili di vita quotidiana. Le armi, costruite in ferro e legno, sono andate nella quasi totalità erose e deteriorate dal tempo. Officina degli Esordi ha deciso di arricchire l’esperienza dei visitatoricon Playable museum: L’Esercito immortale a cura di Tou.Play, esperienza immersiva per un target giovane (10 / 16 anni) e per famiglie. L’attività ha una durata di 2h e 30’. Le squadre in gioco si sfidano all’interno di un percorso alla ricerca di indizi e prove utili a risolvere il mistero legato all’ Esercito di Terracotta messo in mostra presso Officina degli Esordi .

Ogni squadra, composta da un minimo di 2 ad un massimo di 5 partecipanti, dovrà cercare 8 scrigni, all’interno dei quali verranno nascosti altrettanti QR Code, codici a barre che, una volta scansionati da un qualsiasi smartphone, mostrano indizi e prove legati all’esperienza di gioco. Per ogni scrigno, la squadra sarà in grado di recuperare un frammento di Verità sul significato dell’Esercito Immortale, sul perché della sua costruzione e sulla misteriosa storia del Sacco di Xiang Yu, uno dei leader della rivolta che rovesciò ladinastia Qin e che distrusse una gran parte dell’esercito di Terracotta.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui