lapugliativaccina.regione.puglia.it

Dopo il via libera del ministro Graziano Del Rio, il Comune accelera ed avvia le procedure per acquisire l’area verde da 8mila metri quadrati, all’interno del Provveditorato alle Opere pubbliche, davanti largo Santa Chiara, nel cuore del centro storico. Ieri mattina si è svolto l’incontro tra i tecnici del Provveditorato e i tecnici comunali per individuare le soluzioni più idonee ad aprire alla città, in tempi brevi, l’area verde demaniale attualmente concessa in uso al Provveditorato. All’incontro hanno partecipato gli assessori all’Urbanistica e ai Lavori pubblici.

Si tratta di un passo importante, che va nella direzione della realizzazione del Parco del Castello proposto dal Comitato cittadino e condiviso dall’amministrazione comunale.

L’iter procedurale

L’area verde dovrà passare quindi dalle mani del Provveditorato a quelle del Demanio ed infine del Comune. Si spera che questi passaggi burocratici possano concludersi entro l’estate. Nel frattempo l’amministrazione presenterà, in accordo anche con il comitato del parco del castello, un primo progettino che servirà a rendere fruibile fin da subito l’area, in attesa poi di un secondo step che riguarderà il posizionamento di un’area giochi finanziata dal primo municipio, per poi approdare al terzo e ultimo step, quello proprio della realizzazione del Parco del Castello, con l’eliminazione del parcheggio di largo Santa Chiara e lo spostamento della strada all’interno del porto.

Nuovo accesso

L’amministrazione comunale prenderà quindi in concessione l’area. Entro pochi mesi, dopo la sistemazione di recinzioni e l’apertura di un cancello, il giardino diventerà realtà.  “Per il Parco del Castello – spiega l’assessora all’Urbanistica, Carla Tedesco  – così come per altre operazioni complesse di riqualificazione urbana, è importante assumere un approccio progettuale che, procedendo per step, anche attraverso usi temporanei, sia in grado di restituire in tempi brevi ai cittadini gli spazi pubblici in questione. L’area verde, attualmente concessa in uso al Provveditorato, non ha bisogno di grandi interventi per poter essere usata dai cittadini, per cui contiamo entro breve tempo di avviare gli interventi”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui