Cabtutela.it
acipocket.it

Proseguono gli attestati di stima, i ricordi, il cordoglio e le manifestazioni d’affetto e dolore per la morte del comandante dei vigili urbani di Bari, Nicola Marzulli. Tra i tanti messaggi, quello di Michele Emiliano, presidente della Regione Puglia e sindaco di Bari nel periodo in cui  Marzulli fu spostato dalla polizia municipale alla ripartizione Sviluppo economico. Messaggi sentiti anche da parte di don Fabio Carbonara, parroco di Torre a Mare, e della presidenza del Sass Puglia (associazione di volontariato specializzato Servizi Ausiliari per la Sicurezza Stradale e Sociale – Onlus).

“L’improvvisa scomparsa di Nicola Marzulli – scrive Emiliano – mi addolora profondamente. Perdiamo un punto di riferimento della città di Bari, un servitore dello Stato, un uomo che con abnegazione ha sempre svolto il suo lavoro per il bene della comunità. Dietro la sua immagine rigorosa e sempre professionale c’era un uomo di grande gentilezza e umanità. Qualità che oggi fanno avvertire la sua perdita come incolmabile. Alla famiglia, ai collaboratori, e a tutti coloro che gli hanno voluto bene giunga la mia vicinanza”.

“Potremmo dire tante cose. Dalla rabbia, al dolore, all’incredulità – scrive don Fabio –  e all’elenco infinito delle tue qualità cariche di umanità, lealtà senso del dovere, amore per la gente e per la famiglia. Tutte parole che in te hanno trovato concretezza. Io ne dico una sola, che unisce tutto. Sei stato un esempio. C’è bisogno di gente così vera, autentica. Tutta d’un pezzo. Ti ho conosciuto appena due anni fa e in così poco tempo sei stata una presenza dolce e paterna. Conserverò gelosamente le chiacchierate, i consigli, le tirate d’orecchie e le nostre “gite” in barca, con San Nicola che vigilava su di noi. Ciao Comandante Nicola Marzulli, gli angeli stanno suonando la tromba all’ingresso del paradiso, ritti sull’attenti, salutando il Generale”.

“Un uomo eccezionale – ricorda la presidenza del Sass Puglia – e di grande carisma con cui abbiamo collaborato in diverse occasioni nel capoluogo. È stato un punto di riferimento per tutti (amministrazione comunale, tecnici comunali, Aasociazioni di volontariato e forze dell’ordine). Una persona dal cuore immenso. Vogliamo continuare a ricordarlo con il suo sorriso.  Solidarietà, Vicinanza e Cordoglio alla famiglia Marzulli anche da parte della presidenza nazionale del Sass”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui