Cabtutela.it
acipocket.it

Svaligiano un appartamento, poi prelevano seicento euro con un bancomat rubato, ma la loro avventura si conclude con l’arrivo dei Carabinieri. E’ successo a Bari, in via Peucetia angolo via Daunia, dove i Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno eseguito un controllo di S.F. 24enne, sorvegliato speciale e C.M. 37enne, censurato, entrambi del quartiere Japigia, che alla vista dei militari avevano assunto un atteggiamento sospetto.

C.M., con disinvoltura, ha lasciato cadere a terra un bancomat con relativo codice Pin, rubato in un’abitazione del quartiere. L’immediata perquisizione personale ha permesso di rinvenire, nelle tasche di C.M., 770 euro in contanti di cui l’interessato non sapeva giustificare la provenienza. I carabinieri hanno così constato che S.F. e C.M., dopo il furto in appartamento, avevano eseguito un prelievo di 600 euro dall’istituto di credito di via Peucetia, pertanto il denaro contante rinvenuto veniva sottoposto a sequestro, poiché ritenuto provento di delitto. Per i medesimi scattavano così le manette con l’accusa per S.F. di inosservanza degli obblighi della sorveglianza speciale e, per entrambi, di concorso in furto aggravato e uso fraudolento di bancomat rubato. S.F. e C.M., su disposizione della competente autorità giudiziaria, sono finiti agli arresti domiciliari in attesa di giudizio. Sono in corso indagini per risalire a loro eventuali complici.

In manette anche un 48enne lucano di Lavello, che dopo aver preso 9 Dvd del valore complessivo di 114 euro nella libreria Feltrinelli, ha tentato di guadagnare l’uscita senza pagare. La refurtiva veniva restituita al negozio.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui