Cabtutela.it

Da una parte i progetti annunciati dal sindaco Antonio Decaro (giardini, aree pedonali, piste ciclabili, playground). Dall’altra le incognite sulle tempistiche di adeguamento del più grande impianto sportivo presente sul territorio. Tra futuro e presente, al quartiere San Paolo cresce la richiesta di spazi verdi: nel corso di un sopralluogo (lo scorso 9 marzo) Decaro ha incontrato Vito Massari, giovane sportivo residente nel rione a nord di Bari, che ha espresso un unico grande desiderio: “Un campo per giocare a pallone”.

Ma un terreno da gioco comunale di 7mila mq già esiste, è il Sante Diomede che da circa un anno attende il completamento dei lavori di manutenzione straordinaria (sicurezza e illuminazione) per ospitare partite serali o di categorie superiori all’Eccellenza nonostante l’omologazione. Una parte delle attività pomeridiane pensate dalla società affidataria Asd Quartieri Uniti per contrastare la devianza giovanile sono ferme finché le operazioni di bonifica non saranno completate.

Vito fa parte dei 120 tesserati alla Asd Quartieri Uniti, il 50 per cento sono minori iscritti alla scuola calcio. Nella foto (in alto) indossa la divisa biancorossa e scarpette con i tacchetti come decine di altri suoi coetanei. Sulla pagina Facebook del sindaco Decaro assistenti sociali e genitori denunciano episodi di vandalismo pomeridiani, anche a causa dell’assenza di luoghi aggregativi e di inclusione sociale.

“La struttura funziona al 30 per cento delle potenzialità, è difficile pensare a nuove costruzioni se prima non si provvede in modo efficace alla manutenzione. Il cantiere procede a rilento”, commenta Flora Benincaso, consulente sportiva Asd Quartieri Riuniti.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui