aqp.it
ferrovieappulolucane.it
amgasbarisrl.it

Arrivano le isole verdi nella nuova via Sparano ma aumentano i costi del restyling. Su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, la giunta Decaro oggi ha approvato due delibere relative al cantiere in corso per il restyling. La prima riguarda l’approvazione di una variante in corso d’opera che determina un incremento dell’importo contrattuale complessivo di 420mila euro rispetto al quadro economico originario, cifra che però viene recuperata nell’ambito delle somme totali stanziate per il progetto (4milioni 607mila euro), utilizzando parte del ribasso d’asta, pari a oltre 600mila euro.

Nel dettaglio le variazioni riguardano l’interruzione e lo smantellamento del cantiere in occasione dei lavori del G7 e il successivo ripristino dello stesso, l’acquisto di nuove basole da collocare sull’asse centrale di piazza Umberto, l’anticipazione della rimozione contemporanea di tutti i vasconi che ha richiesto il ripristino della pavimentazione provvisoria effettuato in corrispondenza degli stessi e delle fioriere che erano collocate nella zona centrale di piazza Umberto, nonché le lavorazioni sulle intercapedini che, previste nella misura di circa il 15%, sono state eseguite per una percentuale ben maggiore. “La variante approvata oggi – commenta Giuseppe Galasso – modifica anche gli interventi previsti nelle aree agli incroci con via Sparano, estendendone la superficie per consentire l’installazione delle fioriere rivisitate nella forma e nelle dimensioni e degli arredi  alla luce delle richieste dei cittadini. Questi interventi saranno realizzati direttamente dall’azienda esecutrice del cantiere principale secondo quanto previsto dalla normativa vigente. Gli interventi ricompresi nella variante, per la maggior parte già eseguiti,  hanno comportato anche un piccolo allungamento dei tempi di cantiere, stimabili in 120 giorni oltre i 400 previsti. In ogni caso, tutti i lavori si concluderanno entro il prossimo autunno, come già annunciato più volte”.

La seconda delibera riguarda, appunto, i lavori supplementari da realizzare sulle intersezioni con la nuova via Sparano, che rispondono alle richieste di aumento della dotazione verde  e che sono stati definiti dagli uffici tecnici comunali d’intesa con i progettisti prevedendo la realizzazione, in corrispondenza degli incroci, di isole verdi attrezzate, dotate di sedute con spalliere, grandi fioriere con alberature e verde ornamentale e annesso  impianto di irrigazione ed elementi di arredo urbano, il tutto servito da un impianto di pubblica illuminazione che rappresenta una naturale estensione di quello già realizzato sull’asse viario principale.

La superficie in più rispetto a quella originariamente  prevista dall’intervento è pari a circa il 10%. Il costo complessivo ammonta a 1 milione e 500mila euro, 222mila dei quali saranno recuperati dal ribasso d’asta e 1 milione e 278mila euro dagli oneri di urbanizzazione.

Circa 420mila euro saranno utilizzati per l’installazione degli arredi, 170mila euro per le sedute ulteriori inserite nel progetto, 380mila euro per gli altri corpi illuminanti (123 pali contro i 61 previsti, con 246 lampade complessive rispetto alle 162 previste originariamente), 310mila euro riguardano l’incremento della pavimentazione di raccordo con le intersezioni stradali, il nuovo asfalto e l’impianto di irrigazione a servizio delle aree, mentre il restante importo per Iva e altre somme accessorie. Gli interventi sulle intersezioni, che consentiranno di dotare via Sparano di 42 nuove alberature oltre alle essenze e alle piante previste, inizieranno all’incrocio con via Principe Amedeo.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui