E’ festa Barion a Gaeta, dove il circolo canottieri pugliese festeggia il successo di Morgan IV nella 23esima edizione del Trofeo Punta Stendardo di vela d’altura, organizzata dai locali Club Nautico, Yacht Club e Lega Navale Italiana. Dopo il nulla di fatto del sabato, causa totale assenza di vento, l’imbarcazione dell’armatore barese Nicola de Gemmis si è imposta in entrambe le regate disputate: la prima con boa per 235 e vento sopra i sette nodi per un percorso di circa 8 miglia, la seconda con rotazione a 270 e vento fino a 10 nodi per complessive 7,2 miglia. “Abbiamo cominciato in maniera strepitosa – ricorda de Gemmis – ed anche grazie ad una vela leggerissima, ci siamo portati subito in testa con le barche più grandi. Nella seconda prova, invece, la partenza è stata da dimenticare. Ma siamo stati bravi a rimontare, riuscendo a bissare il primo posto”.

A conti fatti, due meritatissimi successi per la barca in gara per il circolo barese di molo San Nicola, che ha preceduto Ulika di R.C.C. Tevere Remo e Faster 2 di Y.C.P. Ala nella classifica overall ORC della manifestazione, valevole come qualificazione per il Campionato Italiano Assoluto d’Altura 2019 e per la Combinata d’Altura del Medio Tirreno. Una soddisfazione da condividere con il collaudato equipaggio composto da Mario Zaetta al timone, Marco Bartoletti alla randa, Corrado Capece Minutolo alla tattica, Giorgio Silvestri e Michele Lecce tailer, Antonio Bizzarro navigatore, Luigi Formoso e Lorenzo Cantarini a prua.

Tra pochi giorni si torna a regatare sul Tirreno nella prestigiosa Tre Golfi, giunta alla 64esima edizione: partenza l’11 maggio da Napoli ed arrivo il 14 a Capri, sede pure, nei giorni a seguire, della Rolex Sailing Cup.

           

 

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here