“L’ennesimo pasticcio di Decaro e della maggioranza di centrosinistra. Questa volta tocca allo Stadio San Nicola. Ormai da decenni gestito – in via provvisoria e in regimi di proroga – dalle varie società proprietarie della squadra di calcio, in violazione di tutta una serie di normative esistenti”.

L\'articolo continua sotto alla pubblicità Storia d'Italia

I consiglieri comunali di opposizione di Bari, Giuseppe Carrieri e Domenico Di Paola, attaccano, attraverso una nota, il sindaco Antonio Decaro per la vicenda stadio San Nicola, dopo il ritiro del bando per l’affidamento dell’impianto.

“Ebbene – scrivono – con due distinte delibere di consiglio del 2016 e 2017 il centrosinistra decide di bandire una gara pubblica per la gestione dello stadio. Si pagano oltre 6 mila euro a un consulente esterno per redigere un piano economico e finanziario. Si indice -a fine 2017- finalmente una gara europea. Oggi, dopo 2 anni di atti amministrativi e decine di ore di consigli comunali; dopo aver speso.migliaia di euro per consulenti e gare; dopo aver impiegato per decine di ore impiegati pubblici, Decaro e la sua maggioranza presentano la proposta di delibera consiliare 2018/235/00020 di revoca della procedura di esternalizzazione della gestione dello stadio. Insomma è stato tutto uno scherzo; volevamo perdere un po’ di tempo; volevamo fare delle prove. Incredibile; ridicolo; se non fosse che nel frattempo – aggiungono –  lo stadio cade a pezzi; è insicuro; ed è in condizioni di estremo degrado per una squadra che sta lottando per disputare il massimo campionato calcistico italiano. Di fronte a tali pasticci e a tale incapacitá, chiederemo anzitutto all’Anac di esprimersi sulla legittimitá della proposta revoca. Poi alla Corte dei Conti, di chiamare a rispondere personalmente i responsabili dei danni causati alle casse comunali per la perdita di tanti soldi e ore di lavoro. Denunziamo peraltro e ancora una volta l’incapacitâ di Decaro e della giunta di risolvere i problemi amministrativi di Bari e tutta l’inadeguatezza – concludono – di sindaco e assessori a ricoprire un ruolo cosí importante, in una grande cittá”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
SEI UN UTENTE PROFESSIONAL?
SCOPRI LE OFFERTE VODAFONE SU MISURA PER TE
La compilazione del form autorizza il trattamento dei dati inseriti per finalità di contatto commerciale (Regolamento (UE) 2016/679)
TEL. P.I.

caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here