Corsi di formazione gratuiti. A promuoverli il Comune di Bari e Fastweb che hanno presentato  l’iniziativa  nel corso di una conferenza stampa a Palazzo di Città, alla presenza di Paola Romano, assessora alle Politiche attive del Lavoro del Comune di Bari, e di Sergio Scalpelli, direttore Relazioni esterne e istituzionali di Fastweb. Si tratta di corsi di formazione per lo sviluppo di competenze specialistiche in ambito digitale organizzati da Fastweb Digital Academy, la scuola per le professioni digitali con sede a Milano creata insieme a Fondazione Cariplo nell’ambito di Cariplo Factory.

Saranno erogati presso Porta Futuro 6 percorsi gratuiti di formazione specialistica, rivolti a piccole e medie imprese, giovani e adulti dai 20 fino ai 40 anni che supereranno il processo di selezione.

Per informazioni sui corsi, le iniziative dell’Academy e le modalità di iscrizione consultare il sito: https://www.fastwebdigital.academy.

I corsi avranno inizio a  settembre 2018 e andranno avanti fino a a giugno 2019, secondo il seguente calendario tematico: Digital Marketing dell’E-commerce per le PMI (7 ore); Digital Marketing & Communication per le imprese B2B e B2C (7 ore); Digital Marketing Fundamentals (16 ore); Social Media Marketing (16 ore); Mobile Marketing (16 ore) e JavaScript for Web Designers (32 ore).

Al termine di ciascun insegnamento verrà rilasciato un attestato agli studenti che avranno seguito le lezioni e sostenuto un test finale.

“In questo momento storico in cui i lavori con basso capitale umano stanno scomparendo o richiedono sempre meno il coinvolgimento di risorse umane, fortunatamente assistiamo al nascere di nuove professioni dove invece l’investimento sulle competenze è fortissimo – ha dichiarato Paola Romano -. La maggior parte dei nuovi lavori che il mercato richiede oggi necessitano di creatività, specializzazione e, soprattutto, formazione continua. Da uno studio promosso dalla Banca Mondiale su 42 Paesi, compresa l’Italia, si evince come il maggior tasso di crescita di presenza sul web appartiene alle PMI che hanno meno di 50 dipendenti, passando dal 62% al 70%. Ciò significa che anche le nostre PMI – artigiani, negozi, piccole imprese a conduzione familiare – possono essere competitive sul mercato del lavoro e del commercio se sono capaci di investire nella propria formazione nei settori digitali o nella collaborazione di nuovi professionisti in questo campo. Per questo credo che cogliere l’opportunità che Fastweb sta dando alla nostra città con l’organizzazione di questi corsi fosse per noi un dovere e un’occasione per offrire a nostra volta ai ragazzi baresi un’opportunità di formazione di eccellenza. Mi auguro che siano in tanti a partecipare e che, tra gli allievi, Fastweb possa scoprire anche qualche giovane talento barese”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here