Nicola Giorgino, sindaco di Andria, è stato confermato come presidente del nuovo Consiglio direttivo dell’Autorità idrica pugliese (Aip) per il triennio 2018-2020. Il vicepresidente è il sindaco di Lecce, Carlo Salvemini. Il Consiglio è presieduto dal sindaco più giovane, il primo cittadino di Bari, Antonio Decaro, ed è composto anche dai sindaci Pompeo Molfetta (Mesagne) e Michele Merla (San Marco in Lamis).

“Come presidente nazionale dell’Anci – sottolinea Decaro – posso solo confermare la bontà dell’azione svolta dagli enti di secondo livello grazie alla costante collaborazione tra i sindaci che, seppur tra mille difficoltà, riescono a portare a termine risultati importanti”. “Nel caso dell’Aip – aggiunge – il lavoro di squadra è ancora più necessario vista l’importanza che riveste il servizio idrico integrato in Puglia”. “Ringrazio – commenta Giorgino – i sindaci del Consiglio direttivo rappresentativi di tutti i comuni pugliesi per la fiducia accordata”. “Il servizio idrico integrato – rileva il presidente Aip – nei prossimi anni ha nuove importanti sfide davanti che vanno dalla concessione prorogata ad Acquedotto pugliese (Aqp) sino 2021, alle ipotesi di nuova governance del servizio sino al piano degli investimenti ad alle innovazioni in tema di depurazione”. 2I sindaci con tutte le comunità pugliesi – conclude – sono pronti a fare la propria parte salvaguardando con fermezza la forma pubblica del servizio idrico ed all’insegna, come sempre, della proficua collaborazione con Anci, Regione Puglia ed Aqp”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here