Reimpiegare gli operai ex Om alla Magneti Marelli di Modugno e nei realizzandi impianti pubblici di riciclo carta, vetro e plastica. Ma anche cambiare la rotta delle scelte della Regione Puglia, attraverso le dimissioni di Leo Caroli, presidente della Task Force regionale sul lavoro. E’ quanto chiede il consigliere comunale Giuseppe Carrieri, che spiega di aver contattato personalmente i vertici di Magneti Marelli per trovare una rapida soluzione alla vicenda.

“Stamane ho scritto all’amministratore delegato di Magneti Marelli – scrive Carrieri – per chiedere un incontro sull’ipotesi prospettata dagli ex lavoratori OM di riutilizzo e reimpiego degli stessi presso lo stabilimento Magneti Marelli di Modugno, previ appositi corsi di formazione organizzati dalla Regione Puglia. E ho inoltre depositato, nel corso del consiglio comunale, una risoluzione urgente per impegnare anche il sindaco a verificare tale opzione e nel frattempo a verificare la possibilità che i 190 lavoratori ex OM, siano riallocati negli impianti pubblici di riciclo di carta, vetro, plastica che a breve la Regione Puglia realizzerà”.

Carrieri punta il dito contro Leo Caroli, presidente della Task Force regionale sul lavoro: “Vorrei inoltre ricordare che da oltre sette mesi quei lavoratori, quelle famiglie non hanno alcun reddito anche per colpa delle scelte scellerate della Regione Puglia. Scelte che continuano, giacché attraverso Leo Caroli si continuano a non esaminare tutte le opportunità di reimpiego dei lavoratori ex OM. Un modo di fare inaccettabile, che impone, come ho già chiesto più volte, di sollevare Caroli dal suo incarico”.

aqpfacile.it
progettoimmobiliaresrl.com
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here