Serie D o Serie C, questo è il dilemma. Un dilemma che, per il Bari o i suoi tifosi, si risolverà definitivamente fra questa sera o domani mattina, con la decisione del Collegio di Garanzia del Coni sui criteri di ripescaggio e sul format della serie B, attualmente a 19 squadre. In pole per il salto dalla “C” ci sono Catania, Novara e Siena, che lascerebbero posti appetibili a ulteriori club, fra cui il Bari. Le chance per la neonata società di De Laurentiis sono però minime, anche perché il presidente della Lega Pro, Gabriele Gravina, ha annunciato che difficilmente l’inizio del campionato slitterà (si parte il 16 settembre) e che gironi e calendari saranno creati subito dopo la decisione del Coni. Un’ennesima porta chiusa a chi spera di rientrare in gioco per la C, anche se i tifosi del Bari continueranno a sperare finché c’è una minima possibilità.

Intanto ha preso quasi definitivamente forma la squadra che, al 90 per cento e salvo sorprese, disputerà il girone I della serie D 2018-2019. Questa sera è atteso nel capoluogo anche Franco Brienza, destinato a seguire il Bari anche nella massima categoria dilettantistica, indossando la fascia da capitano. Torna a vestire biancorosso Valerio Di Cesare: il difensore ha già sostenuto le visite mediche e firmato un contratto biennale con opzione per il terzo anno.

La squadra di Cornacchini prosegue intanto la preparazione precampionato, sulla strada verso il debutto al “San Filippo” di Messina. Ieri nel test contro l’Atletico Acquaviva (Prima categoria), i ragazzi di Cornacchini si sono imposti per 21-0. Nel primo tempo poker degli attaccanti Simeri e Pozzebon e reti di Nannini e Neglia. Poi, nella ripresa, cinquina dell’ex foggiano Floriano, doppiette di Bollino e Liguori e reti di Feola e Mutti.

Giovedì 13 settembre il Bari ospiterà a Capurso, per un allenamento congiunto, i lucani dell’Az Picerno, squadra militante nel girone H della serie D, che ieri ha battuto per 2-0 in Coppa il Castrovillari, avversario del Bari nel girone I. Il via alle 15, a porte chiuse. “E’ motivo di grande orgoglio per il Picerno – si legge in una nota del club lucano – accettare l’invito del Bari e potersi confrontare con una squadra forte costruita per vincere il Girone I”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
fieradellevante.it
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here