“Mentre il Governo nazionale promette una riforma dei Centri per l’Impiego che rivoluzionerà il sistema lavoro, con ampliamento delle funzioni visto che da questi passerà anche il famigerato e tanto atteso reddito di cittadinanza in Puglia i centri per l’Impiego rischiamo la chiusura”. È quanto afferma il presidente del gruppo regionale di Direzione Italia/Noi con l’Italia, Ignazio Zullo

“Complice anche il Governo regionale da noi sollecitato – aggiunge – con un ordine del giorno, approvato dal Consiglio con il voto favorevole anche della Giunta e assessore Sebastiano Leo che nulla hanno fatto in questi mesi per i 200 formatori, dipendenti degli enti di formazione professionale, che da 16 anni sono impegnati nei centri per l’impiego, prima alle “dipendenze” delle Province e ora della Regione. Sono da mesi senza stipendio e molti di loro avanzano competenze relative al 2012, ma quel che è più grave – aggiunge Zullo – rischiano di restare senza lavoro il 31 dicembre prossimo. Per questo mercoledì prossimo, 7 novembre, hanno deciso di riunirsi in assemblea per concordare forme di lotta contro questa situazione. Io sarò al loro fianco”.

Inoltre, il consigliere regionale sottolinea: “Ma come pensa il Governo nazionale di potenziare i centri per l’impiego se in Puglia sono sull’orlo del fallimento? E quando pensa il Governo regionale di sanare queste situazioni che ormai giunte a scadenza potrebbero finire per creare ulteriore disoccupazione”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
SEI UN UTENTE PROFESSIONAL?
SCOPRI LE OFFERTE VODAFONE SU MISURA PER TE
La compilazione del form autorizza il trattamento dei dati inseriti per finalità di contatto commerciale (Regolamento (UE) 2016/679)
TEL. P.I.

caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here