È morta una delle tre (e non due come si era appreso in un primo momento) rimaste ferite nella esplosione della fabbrica di fuochi d’artificio ad Arnesano (Ansa). La vittima è il figlio del titolare, Gabriele Cosma, di 19 anni. I feriti sono due operai che si trovavano all’interno del capannone dove è avvenuta la violenta deflagrazione. La fabbrica si trova nella zona ‘Mater Domini’, tra Arnesano e Lecce. L’esplosione è avvenuta intorno alle 8.30. I feriti sono ricoverati nell’ospedale di Copertino (Lecce).

aqpfacile.it
progettoimmobiliaresrl.com
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here