Megan, 23 anni del Camerun, iscritta al corso di Mediazione culturale dell’Università di Bari è stata picchiata dall’ex compagno. E non era la prima volta. Lo hanno raccontato oggi gli studenti e i rappresentanti dell’associazione studenti stranieri dell’Università di Bari. “Siamo qui – spiega Afana bella Dieudonne, portavoce degli studenti stranieri – per spiegare che non stiamo parlando di razzismo ma di violenza sulle donne .E questo non è un caso isolato. Già qualche settimana fa un’altra ragazza è stata picchiata e ha fatto denuncia. Ora è assistita dall’associazione Giraffa”.

Megan aveva già denunciato il suo aggressore: da mesi la stalkerizzava, le avrebbe persino rubato password per accedere al portale dell’Università. Fino all’epilogo di mercoledì quando il suo ex l’ha portata a Torre Quetta e l’ha picchiata violentemente, lasciandola lì senza cure, telefono e documenti.

“Siamo qui per un appello alle istituzioni- conclude – Megan e le ragazze straniere sono senza tutela.  Bisogna fare qualcosa e subito”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here