In vendita un pezzo di storia della Prima Repubblica. Si tratta del camper dove nel maggio dell’89, a Milano, Bettino Craxi e Arnaldo Forlani firmarono l’accordo che riconosceva pari dignità ai partiti laici della maggioranza (socialisti, socialdemocratici, liberali e repubblicani) ai quali veniva garantita anche l’alternanza di governo, escludendo di fatto l’ingresso dei comunisti nella stanza dei bottoni, a palazzo Chigi. Ne dà notizia l’AdnKronos.

I due leader si incontrarono negli ex locali dell’Ansaldo, dove si stava svolgendo il 45esimo congresso del Psi. Tant’è che molti lo ricordano anche come il ‘patto dell’Ansaldo’. Testimone della firma dell’intesa e di quell’epoca è l’imprenditore barese Tommaso Fidanzia, oggi ottantenne, titolare della ‘Fidanzia Sistemi’, che, dopo aver conservato gelosamente il camper in tutti questi anni, ha deciso di metterlo in vendita.

“Acquistai questo grande camper -racconta Fidanzia all’Adnkronos- per una serie di eventi. Craxi lo aveva trasformato in ufficio personale e lo utilizzava anche per gli incontri che dovevano rimanere riservati. Dopo Milano, facemmo il bis al Congresso di Rimini del ’90 e fu in quell’occasione che il segretario socialista incontrò D’Alema e Veltroni, allora giovani dirigenti del Pci”. Sulle fiancate del caravan tutto bianco con inserti grigi spiccava il garofano rosso, storico simbolo del Psi. L’arrredamento interno era spartano, da ufficio: sedie (di colore rosso) e tavolino, e ancora una volta,in primo piano un garofano stilizzato.

“C’era la fila per vedere Bettino – dice Fidanzia – ricordo tutti i più grandi imprenditori. Tra questi anche Berlusconi, che aspettò circa tre ore prima di essere ricevuto. Ora, sottolinea l’imprenditore barese, il “grande camper bianco è coperto con un telo. Ha certamente bisogno di manutenzione, ma è ancora in buone condizioni”.

(foto Cronache del Sannio)

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
fieradellevante.it
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here