La Polizia ha fatto una serie di perquisizioni disposte dalla Procura di Bologna nei confronti di cinque persone, indagate per il reato di apologia di terrorismo o crimini contro l’umanità. Sono le stesse che lo scorso 27 gennaio, ricorrenza della Giornata della Memoria, a Lizzano in Belvedere, Appennino bolognese, avevano organizzato una rievocazione storica indossando uniformi militari tedesche, risalenti al secondo conflitto mondiale, con fregi e mostrine proprie delle divise appartenenti alle Waffen SS.
Uno dei cinque è stato inoltre denunciato poiché nella propria cantina erano detenute illegalmente delle baionette e munizionamento da guerra. Le perquisizioni sono state eseguite dalle Digos di Bologna, Torino, Firenze Verona, Lucca e Varese. Gli indagati hanno fra i 19 e i 56 anni e sono tutti italiani. Per alcuni è stato possibile verificare la vicinanza a gruppi di estrema destra come Forza Nuova, uno aveva precedenti per discriminazione razziale. (Fonte Ansa)

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
sfiziesapori.it

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here