Nel Policlinico di Bari, da questa mattina, è partito il progetto sperimentale “No alla plastica” che presto verrà replicato anche nelle altre strutture sanitarie pugliesi. L’obiettivo della Regione Puglia è di limitare l’uso della plastica fino all’eliminazione dei contenitori non biodegradabili, attraverso la raccolta differenziata e la richiesta ai fornitori di avere un’attenzione particolare al packaging.

Inoltre, nel Policlinico green pensato dal direttore generale Giovanni Migliore sono state già bandite le gare che prevedono la realizzazione di un parco, di una pista di atletica e aree attrezzate a verde con la piantumazione di circa 500 alberi.

Con una forte ricaduta sulla qualità del servizio sanitario offerto nel più grande ospedale pugliese dove quotidianamente si muovono circa 20 mila persone tra 1400 pazienti, 4500 dipendenti, familiari dei pazienti, studenti e visitatori. “Subito dopo – ha sottolineato l’assessore Gianni Stea – proporremo la riduzione della plastica anche nelle strutture private”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here