Bari, torna in mare la barca sequestrata alla mafia. Don Ciotti: “Il lavoro è dignità” – VIDEO

Torna in mare dopo 8 mesi di restauro Kalimchè”, l’imbarcazione confiscata alla criminalità organizzata e concessa al Ministero della Giustizia per le attività di inclusione attiva di minori a rischio devianza.

Questa mattina sul piazzale Marisabella nel porto di Bari è stato festeggiato l’intervento di restauro della barca a vela che ha coinvolto tre tecnici della darsena Mar di levante e otto minori sottoposti a misure penali o in carico ai servizi sociali. Alla presentazione è intervenuto Don Luigi Ciotti, fondatore di Libera: “Questi ragazzi nel percorso della giustizia vengono accompagnati verso il cambiamento, il lavoro è legato alla dignità. Mi sembra un momento molto importante. Non dimentichiamo che dal 1988 sono morti oltre 40 mila uomini nel mare Mediterraneo”.

Il progetto è stato ideato dall’associazione Marcobaleno ed è uno dei vincitori dell’edizione 2018 del bando ‘Orizzonti solidali’ della Fondazione Megamark di Trani. Nelle prossime settimane Kalimchè diventerà anche una libreria galleggiante come indicato nel progetto del Comune di Bari.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here