“Non accetto due uomini. Accetto sempre in presenza di un’altra donna”. Così Tiziana, proprietaria di un appartamento a San Severo, nel Foggiano, in affitto su Airbnb, ha liquidato Matteo, giovane omosessuale di Modena, che l’aveva contattata tramite la piattaforma per trascorrere qualche giorno di vacanza in Puglia.
La denuncia arriva direttamente dall’associazione Arcigay che racconta di come l’host nel vedere la richiesta del giovane per l’appartamento abbia sottolineato che in casa accettano solo: “uomini accompagnati da fidanzata, compagna, amica oppure moglie”.
“Questo atteggiamento è inaccettabile a va duramente sanzionato” – commenta Gabriele Piazzoni, segretario generale di Arcigay. “La policy di Airbnb – prosegue – è molto netta sul tema delle discriminazioni. Pertanto chiediamo l’immediata espulsione dell’host dalla piattaforma”. (Ansa)

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

1 COMMENTO

  1. Chissà perché quando ci sono di mezzo coppie arcobaleno delle semplici lamentele da risolvere privatamente con l’agenzia di riferimento (In questo caso Air bnb) diventano casi nazionali, gonfiati per motivi ideologici e autopromozionali dall’Arcigay con la complicità dei giornali.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here