Cassonetti rotti e un tappeto di rifiuti per terra. “Questa è la situazione in via Adige, ad angolo con corso Benedetto Croce, davanti alla Chiesa Russa visitata da centinaia di turisti ogni settimana – denuncia una residente sulla pagina Facebook del sindaco Antonio Decaro –  anche se immagino che sia una situazione comune a moltissime zone della città. Cassonetti completamente distrutti e rifiuti sparsi dovunque da soggetti che muniti di spranga di ferro, idonea sia a rompere le buste per rovesciarne il contenuto sulla strada sia a dissuadere ogni tentativo di insurrezione da parte degli onesti cittadini. A questo punto la soluzione a lungo termine non è cambiare i cassonetti, mettere lucchetti nuovi al bidoncini dell’umido o progettare un irrealizzabile porta a porta nei quartieri ad altissima densità abitativa come Carrassi. La soluzione sono i cassonetti automatizzati come quelli che ci sono in tutta la Toscana, apribili solo ed esclusivamente con tessera sanitaria. Ci sono cittadini onesti in questa città che non meritano di vivere nel pattume e tra i topi e scarafaggi”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here