Inseguimento con fermo e arresto questa mattina da parte della polizia locale nella zona di via Re David. Una pattuglia verso le 10 ha intimato l’alta ad un automobilista che stava guidando parlando al cellulare. Il conducente, ignorando l’ordine. ha tentato di scappare,  accelerando. Ne è iniziato un breve inseguimento durante il quale le pattuglie della polizia locale, confluite nella zona Carrassi con dispositivi luminosi e acustici inseriti, hanno tallonato a distanza il soggetto cercando di non creare pericolo per gli altri utenti della strada. Il fuggitivo dopo lo speronamento di un motoveicolo della polizia locale ed aver colpito  altri due veicoli in sosta è stato bloccato poco dopo.

L’uomo, che in un primo momento aveva fornito false generalità dichiarandosi libico di 22 anni, in realtà ha 25 anni ed è del Marocco, irregolare sul territorio nazionale e con obbligo di dimora in Gioia del Colle. È stato arrestato per resistenza e lesioni causate e subite da una agente della polizia locale. Una vigilessa è stata investita e ha riportato lievi ferite.

Verbalizzato per tutte le violazioni al codice della strada, su disposizione dell’Autorità giudiziaria, sarà sottoposto al giudizio per direttissima domattina presso il Tribunale.

Inoltre l’uomo arrestato risponderà dei reati di cui agli artt. 186 e 187 cds per rifiuto di sottoporsi ad esame alcolemico e uso eventuale sostanze stupefacenti/psicotrope oltre che per guida senza patente perché mai conseguita. Sul veicolo sono state trovate alcune dosi di cannabis.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

1 COMMENTO

  1. Extracomunitario-semina-il-panico-a-bari, o bisogna tenere segreto il fatto che sia un libico, può vivere ovunque ma resta un libico. Svegliatevi sinistri.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here