Parti di anfore, ciotole, pesi di telai: sono questi i reperti archeologici risalenti a diversi periodi storici trovati da carabinieri di Barletta in un’abitazione privata della città. I carabinieri hanno sequestrato un’ottantina pezzi che un 45enne usava come pezzi arredamento nelle stanze della propria abitazione.

Il materiale, da un primo esame, è risultato per la maggior parte costituito da anfore romane di trasporto risalenti al periodo storico tra la Tarda Repubblica e l’età Tardo Antica (dal 130 a.C. al 476 d.C.). Sarà affidato alla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di BAT e Foggia per una più attenta e precisa perizia tecnica per poi finire molto probabilmente in un museo. Il responsabile è stato denunciato alla Procura per omessa denuncia del possesso, senza averne titolo, di beni di interesse storico archeologico di proprietà dello Stato.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
sfiziesapori.it

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here