Cabtutela.it
acipocket.it

Nonostante i ritardi accumulati dei lavori di allargamento di via Amendola, avanza il cantiere che cambierà l’aspetto e la funzionalità di un crocevia urbano: tre rotatorie al posto degli incroci, pista ciclopedonale, illuminazione led, nuovo asfalto.

E’ stata approvata dalla giunta comunale una perizia di variante da 317 mila euro relativa al tratto compreso tra viale Einaudi e via Conte Giusso, che permetterà sia di realizzare delle operazioni complementari al cantiere sia di supportare i costi per lo spostamento delle infrastrutture di alcuni sottoservizi. L’importo complessivo del cantiere sale così a 3.900.000 euro, di cui 90 mila euro d’incremento per il contratto d’appalto in base a delle modifiche del progetto.

“Il cantiere di via Amendola non si è mai fermato nelle giornate estive, nemmeno durante la settimana di Ferragosto – ha commentato Giuseppe Galasso -. Le società responsabili dei sottoservizi, in accordo con i tecnici comunali e le imprese esecutrici, hanno lavorato in questo periodo approfittando di un traffico veicolare decisamente più basso rispetto alla norma”.

Sono riprese anche le lavorazioni di allargamento stradale che interessano l’intero cantiere articolato in diverse fasi. In particolare, si ricomincerà, fino a metà del mese di novembre, sul lato destro della strada contigua dell’ospedale pediatrico Giovanni XXIII.

Subito dopo sarà modificato l’assetto del cantiere, poiché le due corsie di marcia saranno separate tra loro, con uno spostamento della corsia in uscita dalla città verso destra, in corrispondenza della parte già allargata e completata, in modo tale che i lavori possano spostarsi, fino a fine gennaio, sulla parte centrale della strada che inevitabilmente farà da spartitraffico. Da febbraio, quindi, potrà essere spostata verso l’area centrale la corsia da cui si accede in città, per consentire la realizzazione dei lavori sul marciapiede adiacente fino a fine marzo. Da aprile a fine giugno, invece, verranno eseguite le tre rotatorie previste dal progetto: si procederà prima con una metà delle tre infrastrutture stradali e poi con le restanti parti, al fine di non interferire troppo sul traffico in entrata e in uscita da Bari.

“Dopo il mese di giugno – ha aggiunto Galasso – non resterà che chiudere con la posa del nuovo asfalto e l’installazione della nuova segnaletica, operazione che verrà realizzata complessivamente in due settimane. Questo per permettere alle imprese, terminato l’anno scolastico, di lavorare senza creare troppi disagi alla circolazione visto il naturale decremento di traffico”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui